Miliardi di soli
sembrano punte
di spillo, rivoli
nivei impronte

di vaste nebule;
perse nel vuoto,
menti incredule
mirano l’ignoto:

polvere convinta
d’esser sì vasta,
fissa l’etra stinta
che la sovrasta!

Composta il 31 luglio 2015. Quartine a rime alternate.