Occhi spalancati
rispecchiano fiori
appena sbocciati:
l’anima dai colori

vividi d’un bimbo,
vede la primavera
nascer dal grembo
della terra; la vera

natura delle cose,
pura ed immutata
come è sulle rose
la rugiada, è colta

da quello sguardo
libero e cristallino,
estremo baluardo
del sole mattutino. . .

Composta il 14 aprile 2015. Quartine a rime alternate.