Intaglio la quiete
con una sgorbia
d’inchiostro cupo;
le parole, liberate
dell’etereo ceppo
di silenzi e nebbia,

danzano sui fogli
chiari, abbracciate,
colme di passioni,
vive! I loro bisbigli
rivelano emozioni
mai immaginate!

Composta il 27 maggio 2016. Sestine a rime invertite.