Memorie sepolte
sulle rive scoscese
dei ricordi, travolte
da piene impetuose

di nostalgici affetti,
ritornano alla luce;
corpi erosi, sconfitti,
senza età né voce,

immoti; con le dita
rivolte alla corrente
rammentano alla vita
il proprio orizzonte.

Composta il 20 febbraio 2018. Quartine a rime alternate.