Scavo nel fango
in fondo all’anima
e scavando affondo,
mi dispero e piango;
le voci del mondo,
diverse da prima,

sono grida aliene,
distorte, indistinte:
fra unghie spezzate
luride di solitudine,
brani di giornate,
lembi di niente…

Composta il giorno 10 novembre 2018.