Madre Terra

Il frinir dei grilli
corre per radure
e placide distese
errando nelle valli
ove sono accese
le facelle chiare

d’esili lampiridi;
canta un assiolo
l’ode sua tediosa
ad invisibili lapidi;
la civetta curiosa
si lancia in volo

su prede ignare;
chirotteri spettrali
solcan proprie eco
percorrendo l’aere
e portando seco
paure ancestrali;

la terra avvolta
in vesti di tenebra
si schiude ai sensi,
all’anima raccolta,
ai pensieri, densi
e colmi d’ombra:

il tremulo lucore
di fuochi primitivi
risorge nella mente
rinsaldando l’amore
verso l’unica fonte
che ci tiene vivi!  » LEGGI TUTTO  »